“MASTROGIURATO SPECIAL EDITION” Calabria IGT Rosso 2019

VITIGNO Gaglioppo – Greco Nero (Selezione delle uve più spargole delle vigne aziendali)
GRADAZIONE 14,00% Vol
COLORE Rosso rubino, profondo, con riflessi porpora.
PROFUMO Fruttato con intense note balsamiche e speziate, boisé, derivanti dall’affinamento in barriques nuove al 50%.
SAPORE Caldo, profondo, di bella dolcezza, con tannini graffianti ed un lungo finale vanigliato.

Mastrogiurato era il funzionario faudale con poteri di agire in materia giurisdizionale e tributaria. Nella terre feudali Fiere e Feste religiose sontuosissime erano gestite del Mastrogiurato, “il quale inalberando come al solito la Regia bandiera, accompagnato da gentiluomini e da quantità di popolo a cavallo ed a piedi ivi si recava, e terminata la giornata tirandosi al bersaglio, per vincersi successivamente tre pallii di drappo di seta, che si esponevano in premio. La sera saliva in trionfo e fra grida di giubilo la detta bandiera si girava per la città, e poi si conservava nel castello”.

SCHEDA
ANNATA
CONTATTACI

MASTROGIURATO
CALABRIA ROSSO

VITIGNO: Gaglioppo – Greco Nero (Selezione delle uve più spargole delle vigne aziendali)

GRADAZIONE: 14,00% Vol

COLORE:  Rosso rubino, profondo, con riflessi porpora.

PROFUMO:Fruttato con intense note balsamiche e speziate, boisé, derivanti dall’affinamento in barriques nuove al 50%.

SAPORE:Caldo, profondo, di bella dolcezza, con tannini graffianti ed un lungo finale vanigliato.

Mastrogiurato era il funzionario faudale con poteri di agire in materia giurisdizionale e tributaria. Nella terre feudali Fiere e Feste religiose sontuosissime erano gestite del Mastrogiurato, “il quale inalberando come al solito la Regia bandiera, accompagnato da gentiluomini e da quantità di popolo a cavallo ed a piedi ivi si recava, e terminata la giornata tirandosi al bersaglio, per vincersi successivamente tre pallii di drappo di seta, che si esponevano in premio. La sera saliva in trionfo e fra grida di giubilo la detta bandiera si girava per la città, e poi si conservava nel castello.

SCHEDA
ANNATA
CONTATTACI